In primo piano mercato Serie B

Bye bye Lazar Kekovic (con sfida dell’ex). Il motivo del “mercato zero” è iniziato proprio da lì

Era arrivato a stagione in scorso con grandi aspettative questo 18enne montenegrino di 205 cm. Per aver annunciato, con soddisfazione, l’arrivo di Lazar Kekovic ci siamo beccati l’accesa acrimonia dell’ex ds Lino Mascellaro, in quanto si trattava di una trattativa delicata, ci è stato poi spiegato (e noi come potevamo saperlo, ammesso che ai fini giornalistici, e non di ufficio stampa, ci interessasse qualcosa). Ma dopo una stagione da 5.5 punti a partita in 14 minuti di media sul parquet, le strade di Kekovic e Vicenza si sono già divise. Le prime sue giocate in biancorosso avevano fatto prospettare ad alcuni tifosi già un futuro in serie A per il talento arrivato da Ferrara, ma invece si è accasato a Orzinuovi, appena retrocessa dopo un anno di A2, e che sarà avversaria proprio della Tramarossa il prossimo anno.

La rilevante notizia sull’addio di Kekovic, cari lettori, la pubblichiamo solo ora, sebbene ne fossimo già a conoscenza accennandola nell’ultimo articolo di mercato, perché abbiamo aspettato che uscisse l’ampio (per fortuna non c’erano notizie delle ragazze VelcoFin) articolo de Il Giornale di Vicenza, di giovedì sull’altro colpo di mercato oltre a Crosato, Daniele Quartieri, con all’interno del pezzo anche le mosse riguardanti Svoboda, Demartini (“dovrebbe rimanere” ci informano) e l’addio di Chinellato, ufficializzato su Facebook dalla Tramarossa qualche giorno prima.

“Radiomercato” del giornale evidentemente non era sintonizzata al meglio.

Ed è iniziato proprio lo scorso anno, con un trafiletto sull’arrivo di Kekovic,  la “scoperta” del mercato della serie B maschile sul quotidiano locale, negli anni precedenti praticamente assente, fino a quando veniva presentato il roster completo. Una notizia che, informandoci con alcuni dirigenti della società, era stata verificata dal giornale, il giorno dopo la nostra pubblicazione, tramite una telefonata alla società, nonostante il firmatario ci abbia continuato a negare di averla letta da noi (ma non ha mai detto dove l’ha letta!). Stessa situazione accaduta pochi giorni dopo, quando ci siamo accorti (in cospicuo ritardo ahi ahi!) che in panchina non c’era più un altro acquisto estivo, Antonio Chemello, finito a Dueville. Anche lì, due giorni dopo la nostra pubblicazione, la notizia è uscita sul giornale. Poi la lunga fila di altre notizie riprese questa estate, con la sola unica citazione della nostra testata giornalistica su un articolo del nuovo coach Marco Venezia.

Per questo abbiamo lanciato il test “mercato zero” (o posticipato, solo per questo caso). A malincuore, anche per i nostri lettori, ma magari alle partite ci incontreremo per un caffè al bar del palasport, così vi daremo in anteprima e con assiduità le notizie sulla nostra squadra. Basta che non le andate poi a raccontare a qualche altro giornalista… Perché non vogliamo più agevolare il lavoro per una redazione che nei tempi passati (lo ammetto sì, per me si tratta di una splendida rivincita) ha preferito mettere in un angolo un giovane aspirante giornalista sportivo, e non solo, da svezzare.

La vita però regala nuove meravigliose opportunità, spesso inaspettate.

Ogni giorno.

EA

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: