A1 donne In primo piano

Classe D-otto, il nuovo poster di una giocatrice speciale

dotto macchi

Non era una partita come tutte le altre per Francesca Dotto, classe 1993, padovana di Camposampiero. Il cuore le batteva forte per tanti motivi. La grande ex, alla prima ufficiale con il Famila Schio, mette in mostra la sua classe cristallina in attacco e difesa, chiudendo con 18 punti, 6 assist e 23 di valutazione. È lei l’indiscussa mvp della finale di Supercoppa vinta contro Lucca (qui cronaca e tabellino).

Classe D, come l’efficienza energetica degli amplificatori auto, suona il ritmo della partita dall’inizio alla fine, unica play orange dopo l’infortunio di Giulia Gatti, e trova anche i cinque punti in fila che nel terzo quarto chiudono la partita insieme alle giocate di Yacoubou.

Alla sirena il primo abbraccio (foto) le arriva da Laura “Chicca” Macchi, il suo “mito” del basket femminile, tanto che teneva il suo poster autografato appeso in camera, lei con quel suo carattere così particolare.

Una storia speciale, con un nuovo capitolo (e un nuovo poster?) che inizia da oggi. Il Famila di Supercoppa ne ha vinte sette di fila. Ma con una leader così la strada è già tracciata, per tanti altri trofei.

E la Supercoppa D-otto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: