In primo piano Minors Serie B

Tramarossa rifiuta di giocare contro Syracuse a Vicenza: altro flop di visibilità. A giocare con gli Orange sarà l’Oxygen

Mentre è in corso lo sfoggio estivo delle magliette ufficiali biancorosse andate a ruba, soprattutto tra i bimbi, dopo il nostro articolo, un altro clamoroso flop di visibilità è stato messo a “canestro” dalla Tramarossa Vicenza, già bistrattata sui mezzi di comunicazioni tradizionali.

Mesi fa avevamo anticipato il prestigioso arrivo a Vicenza dallo Stato di New York dell’Università di Syracuse, squadra dell’Ncaa solo dietro ai Knicks per l’interesse che suscita oltreoceano.

La possibilità di affrontare al palaGoldoni i ragazzi dell’osannato coach Jim Boehim, vincitore nel 2019 del “Court of Honor” dalla National Association of Basketball Coaches, era stata proposta inizialmente proprio alla Tramarossa.

Un’opportunità rifiutata con le comprensibili motivazioni sull’assenza di preparazione per i giocatori, sul pericolo infortuni e il periodo vacanziero. Stesse condizioni di Syracuse però, dato che si ritrovano il giorno prima della partenza per l’Italia e sono anche loro off season.

Ma è un’occasione di visibilità persa per lo sponsor, per la storia societaria e la condivisione di un’esperienza con una struttura e cultura sportiva di livello eccellente come quella dei college americani. Soprattutto per la copertura mediatica dell’evento, visto il richiamo che la partita “italiana” avrà negli Usa, sui giornali locali e anche nazionali con Espn che ogni anno si interessa dei College in Europa. In più quest’anno un canale streaming americano trasmetterà in diretta le partite.

A sfidare Syracuse sarà invece una selezione dell’Oxygen Orange1 Bassano: giovanissimi che avranno la possibilità di mettersi in mostra su una vetrina internazionale.

E chissà che alcuni di loro non li vedremo i prossimi anni proprio con la maglia Orange.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: