A2 donne

VelcoFin crolla di nuovo a Udine, sagra degli errori. Corno: “no comment”

Esordio amaro per VelcoFin Interlocks in quel di Udine – scrive in un comunicato la società – Non tragga in inganno il punteggio molto striminzito che può indurre a pensare al trionfo delle difese sugli attacchi. In realtà la partita, pur molto combattuta, è stata una sagra degli errori da una parte e dall’altra. Lo score eloquente segna 24 palle perse per Udine, 20 per VelcoFin interLocks. La partita ha avuto il suo epilogo al 38° minuto quando VelcoFin dopo una lunga rincorsa è riuscita a portarsi ad 1 punto dalle avversarie sul punteggio di 43 a 44 con canestro di Santarelli. Pronto il time out di Iurlaro che evidentemente ha dato i suoi frutti. Udine piazza un sette a zero mortifero che chiude la partita e si mette meritatamente in saccoccia la vittoria. Vicenza sembra litigare col canestro e vede spegnere le sue illusioni.

La partita era iniziata bene col primo canestro della stagione di Santarelli. Vicenza giocando un’ottima pallacanestro si porta a 11-3 al 5° minuto e a 14-9 all’8° minuto. Poi un inspiegabile 14-1 per Udine porta al comando le friulane che lo resteranno per tutta la partita. Il massimo vantaggio arriva alla fine del terzo semitempo sul punteggio di 41-31. Ma proprio nel 4° tempo la reazione orgogliosa di Vicenza è positiva e due bombe di Stoppa creano speranze di vittoria vanificate col brutto finale. Per quasi tutta la partita Iurlano ha adottato una pungente zone-press tutto campo che qualche grattacapo ha creato alle vicentine. Ma i guai maggiori sono arrivati dalla imprecisione al tiro e dalla difficoltà di ribaltamento del gioco: una volta portata sotto canestro la palla, non si riusciva a ribaltare la palla sul lato debole per arrivare a un comodo tiro. Alla fine un deludente 16/42 al tiro da due e 3/16 da tre parlano da soli. Da sottolineare che Aldo Corno al 35° è stato espulso per proteste sul 43-39, sanzionato da un secondo tecnico; il primo lo aveva beccato al 13° minuto sul 25-17.

Pur da un match deficitario, note liete emergono dalla zona 1-3-1 che Corno ha sfoderato per qualche tratto del match; dalla solita aggressività difensiva che ha portato al recupero di molti palloni; dall’impegno generoso che mai è venuto meno; dall’orgoglio evidenziato nel 4° tempo a dimostrazione della volontà delle giocatrici che non ci stavano a perdere.

A livello individuale confortante la prova di Eleonora Zanetti, autrice di 6 punti consecutivi, che ha riportato Vicenza sul 23 a 25 allo scadere del 2° semitempo. Alla fine un Corno comprensibilmente rabbuiato non ha voluto rilasciare dichiarazioni dando appuntamento alla ripresa degli allenamenti per martedì. Domenica contro Marghera al Palasport urge immediata rivincita.

Libertas Sp. Bk School Udine – VelcoFin InterLocks 51-43 ( 17-15, 25-23, 41-31)

Tabellini:

Udine: Bianco 6- Biasigh- Vella- Ianezic 4- Sturma 2 – Vicenzotti 8 – Zanelli n.e.- Rainis 4 -Ljibenovic 16- Romano 11. All. Francesco Iurlaro

Vicenza Velcofin InterLocks: Matic 8- Chicchisiola 2- Destro M. 2- Monaco- Colombo 5- Stoppa 11- Gamba n.e.- Ferri 3- Santarelli 6- Zanetti 6. All. Aldo Corno

Tiri liberi: 11/13 Udine; 2/4 Vicenza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: