A2 donne In primo piano

VelcoFin sogna l’A1. E Lidia Gorlin

gorlin_

La VelcoFin approda in semifinale, un epilogo atteso, dopo una gara 3 casalinga vinta senza particolari patemi contro Costa Masnaga. Ora, prima dell’eventuale spareggio promozione, si rinnova la sfida con Bologna, contro la quale le vicentine hanno battagliato in campionato per il primato del girone B.

Una nuova serie al meglio delle tre gare con il vantaggio del fattore campo che sarà però per le bolognesi, dopo lo sciagurato finale davanti al pubblico del palaGoldoni nell’ultimo turno di campionato che ha consegnato per un punto la vittoria alle bolognesi: nell’ultimo minuto VelcoFin ha commesso fallo antisportivo, infrazione di doppio palleggio e non ha fatto fallo sistematico negli ultimi secondi, quasi non volesse vincere la partita…

Una chance gettata alle ortiche per agguantare il primo posto nel girone che potrebbe costare cara in una sfida che arriva al termine di una lunga stagione, nella quale le gambe cominciano a spingere meno e il fattore emotivo, supportato dal pubblico casalingo, risulta determinante nella maggior parte dei playoff.

La promozione in A1 rimane perciò ancora lontana da raggiungere e continua ad aleggiare quel grido d’allarme per mancanza di “schei” lanciato dal gm Mario Bedin che riportammo qualche mese fa. Già negli ultimi anni era stato proposto alla società un ripescaggio, rifiutato dalla storica compagine vicentina.

Ma quello che invece oggi pare più chiaro è che nel caso di ritorno sul campo nella massima serie, le risorse economiche per fare un campionato orientato alla salvezza ci saranno, mantenendo l’ossatura della squadra di quest’anno e aggiungendo un paio di americane di medio livello.

A rimanere nel cassetto sono perciò le ambizioni di disputare una A1 tranquilla, o di poter almeno tenere testa alle “cugine” del Famila Schio. Anche perchè ciò di cui avrebbe bisogno la VelcoFin sono dirigenti all’altezza. Come la vicentina doc Lidia Gorlin, per quello che sarebbe un altro ritorno “a casa”, dopo coach Aldo Corno, della mitica squadra che negli anni ’80 ha conquistato scudetti e coppe dei Campioni.

L’ex playmaker che Corno e il presidente Antonio Concato, ricordandando gli anni d’oro dell’AS Vicenza, concordano nel definirla la vera chiave dei successi in Italia ed Europa della squadra, per la sua visione di gioco innovativa e la sua leadership fuori e dentro il campo, da diversi anni è la general manager della sorprendente Lucca che in questa stagione è arrivata in cima a tutte spodestando dal trono scudetto il Famila.

Ma senza nuove risorse e sponsorizzazioni che possano portare ambizioni di vertice, Lidia non potrà tornerà a “pilotare”, questa volta dietro la scrivania, la sua Vicenza.

Per ora rimane solo un sogno.

Come l’A1.

(guarda qui le ultime news sulla VelcoFin)

0 commenti su “VelcoFin sogna l’A1. E Lidia Gorlin

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: