In primo piano Serie B

Tempesta sulla Tramarossa Vicenza, i 10 fatti post esonero di Venezia. E Top 10 foto

“When it rains it pours”. Il detto americano “Quando piove, grandina” è la sintesi perfetta della prima partita dopo l’esonero di Marco Venezia. Ecco i 10 fatti accaduti nel mondo Tramarossa domenica:

1 – Dopo la prima settimana di allenamenti senza Marco Venezia in campo è scesa una squadra spaesata, senza verve e idee: peggior partita dell’anno (sempre sotto e toccato il -23) e spettacolo vergognoso.

2 – Andrea Bortoli se ne va dieci minuti prima dell’inizio della partita, gli è arrivata una telefonata che sua moglie sta per partorire.

3 – Diego Corral capocannoniere del campionato gioca la sua peggior partita dell’anno. Un fantasma.

4 – Il presidente Gaetano Stella dopo diverse partite torna sugli spalti. Era meglio se stava a casa.

5 – I cinque soci in tribuna imbufaliti per gli errori in campo: ma il cambio di allenatore e le scelte di mercato chi le ha decise?

6 – Svaligiata per la quarta volta in pochi mesi la boutique Tramarossa con bottino record questa volta da 100 mila euro.

7 – Un ragazzino dell’Under 18 di Vicenza Giovanni Rigodanza si è fratturato il bacino ed è arrivato l’ “abbraccio” dei giocatori della prima squadra e di tutti gli altri ragazzi delle giovanili.

8 – Al consueto buffet nell’intervallo per sponsor e ospiti c’erano la metà delle persone.

9- In panchina non gestisce la squadra l’altro degli assistenti di Venezia, Andrea Tona, ma il responsabile delle giovanili Maurizio Toniolo.

10 – Le due squadre Vicenza e Monfalcone scendono in campo entrambe con maglie biancorosse che a prima vista potevano confondersi. La società berica ora sta pensando a maglie più consone per questa stagione: di colore viola.

Ora invece qualcosa di bello, la nostra Top 10 domenicale in immagini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: