mercato Minors

Playbasket aumenta la “stazza”: preso Andrea Lunardon

Playbasket è lieta di annunciare – riporta una nota stampa – l’accordo per la prossima stagione sportiva col giocatore Andrea Lunardon, centro del 1994 di 2.03 metri proveniente dalla Sportschool Dueville. Andrea, giocatore di stazza e di presenza in area, la scorsa stagione ha totalizzato 11,2 punti ad allacciata di scarpe, con un massimo di 19 punti in 4 distinte partite (Salzano, Peschiera, Istrana e Mirano). A lui il compito di presidiare l’area garantendo fisicità, rimbalzi e stoppate oltre che punti nella fase offensiva:

“Sono molto felice di essere arrivato qui in Playbasket, visto che conosco da molti anni parte della squadra e della società. Qui ritrovo giocatori con i quali ho giocato insieme come Stefano Testolin e Diego filippini. Dopo il buon risultato dello scorso anno non sarà facile migliorarsi, ma sono fiducioso, visto anche la qualità dei giocatori a disposizione, che quest’anno sarà ricco di vittorie e soddisfazioni.
Forza Playbasket!”

Un altro movimento di mercato perfezionato in questi giorni è la riconferma di Davide Ceresara, Ala piccola del ‘98. Davide è alla sua quarta stagione in maglia Pizeta, in cui si è distinto per la sua fisicità e presenza difensiva. Oltre a questo assicura sempre una costante presenza a rimbalzo offensivo, nonostante “regali” qualche centimetro ai pari ruolo. Fortemente voluto da coach Benetollo proprio per queste sue caratteristiche, Davide ha accolto con entusiasmo la conferma in maglia bianco blu:

Dopo i risultati ottenuti nella scorsa stagione e l’unione di squadra creatasi sono felice di rimanere ancora con la maglia Playbasket. La scorsa stagione ci ha lasciato dell’amaro in bocca, quell’amaro che quest’anno dovrà spingerci a fare meglio e a lavorare tutti duramente. Sono fiducioso per la stagione che verrà, abbiamo perso “Mabo”, giocatore importante per l’economia di squadra ma l’arrivo di nuovi innesti e il rientro di Borgo dovrebbe fornire comunque un grande contributo sia dal punto di vista tecnico che motivazionale. Considero questo anno cruciale per la mia personale svolta sportiva, voglio dare concretezza, abnegazione in fase difensiva ancor più degli anni precedenti, ed offrire ai miei compagni più soluzioni in contropiede e attacco. Considero il Play Basket una famiglia e il mio colore preferito é il “Blu Nation”!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: