Serie B

Il terzo ko di fila arriva sul campo della sorpresa del campionato Ozzano

Aggiornamento. La terza, netta, sconfitta di fila sul campo di Ozzano certifica la dimensione di Vicenza: una buona squadra da playoff, ma non da primi posti (e men che meno da promozione), come avevamo preventivato a inizio stagione. Speriamo almeno che in primavera la Tramarossa riesca finalmente a superare il primo turno. La settimana prossima altra trasferta complicata (sempre sabato sera) ma c’è la possibilità di riscattarsi.

Sinermatic Ozzano – Tramarossa Vicenza 88-79 (22-19, 13-21, 27-18, 26-21)

Sinermatic Ozzano: Mario Chiusolo 21 (3/4, 5/7), Giovanni Agusto 17 (3/6, 3/3), Nunzio Corcelli 16 (2/4, 2/5), Luigi Dordei 12 (4/8, 0/1), Marco Morara 6 (3/4, 0/2), Dimitri Klyuchnyk 5 (2/2, 0/0), Matteo Folli 4 (2/4, 0/1), Nicola Mastrangelo 4 (2/3, 0/4), Alessandro Ranocchi 3 (0/1, 1/4), Riccardo Salvardi 0 (0/0, 0/1), Giovanni Giannasi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 17 – Rimbalzi: 33 4 + 29 (Luigi Dordei 9) – Assist: 20 (Nunzio Corcelli 6)

Tramarossa Vicenza: Daniele Quartieri 18 (1/3, 5/8), Andrea Campiello 15 (7/11, 0/3), Daniele Demartini 12 (5/9, 0/1), Umberto Campiello 12 (4/6, 0/2), Diego Corral 11 (4/9, 1/4), Enrico Crosato 6 (0/4, 2/6), Pietro Montanari 5 (2/5, 0/0), Gianmarco Conte 0 (0/2, 0/1), Alberto Rigon 0 (0/0, 0/0), Matteo Mezzalira 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 15 – Rimbalzi: 41 13 + 28 (Diego Corral 14) – Assist: 24 (Daniele Quartieri 9)

Due sconfitte consecutive per la Tramarossa Vicenza, entrambe subite in casa da Padova e Faenza. Diametralmente opposte però le due prestazioni della squadra: se da un lato il derby con Padova è stato approcciato male, concedendo tanto agli ospiti su entrambi i lati del campo, i biancorossi nel match contro Faenza hanno giocato alla pari con la capolista per tutta la sfida, cedendo solo nel finale ad una prestazione al tiro importante da parte degli avversari. Come detto dal vice-allenatore Andrea Tona nell’intervista rilasciata sulla pagina facebook della squadra (guarda qui) la partita contro Faenza ha da un lato evidenziato che a Vicenza manca ancora qualcosa da migliorare nelle piccole cose, dall’altra che comunque la Tramarossa può essere competitiva anche con le più forti.

Sabato sera alle 20.30 la squadra è comunque attesa da un confronto delicato: Ozzano è una squadra che forse a prima vista non presenta nomi altisonanti, ma è una squadra che si conosce molto bene (il roster è stato confermato praticamente in toto dalla serie C) e che per di più in casa ha un pubblico caldo e rumoroso che si farà sicuramente sentire nel corso della partita. Vicenza per di più viene da due sconfitte consecutive e questo ha accorciato la classifica nella parte medio-alta dove sono i biancorossi, con Faenza e Forlì scappate in avanti (ma attese dallo scontro diretto domenica).

Sarà una partita interessante, contro quella che finora è stata la sorpresa del campionato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: