In primo piano Minors

Agbamu, dalla Nigeria a Bassano col “Destiny” Nba

Facciamo così. Prima di leggere l’articolo guardatevi il video della sua ultima schiacciata nel contest al trofeo Malaguti, vinto dalla sua squadra.

Se vi state ancora stropicciando gli occhi, è tutto ok. Sì perchè Destiny Agbamu, 14 anni e due metri di altezza già scollinati, ormai è su tutti i taccuini degli scout. Ma per quest’anno se l’è accaparrato l’Oxygen Orange1 Bassano per la C Gold e le giovanili.

Una storia la sua iniziata dalla difficile vita in Nigeria, poi l’arrivo a Roma e infine l’approdo in riva al Brenta. A basket ci gioca solo da tre anni, anche se qualcuno la sua reale età la mette in dubbio (in Africa qualche problemino con le registrazioni delle nascite c’è). Ma chi se ne frega, canterebbe Marco Masini. Anche perché c’è già chi gli prospetta un futuro da professionista, magari con i Cleveland Cavaliers del suo idolo LeBron James.

Noi gli auguriamo che il suo “Destiny”, un giorno, sia proprio al di là dell’oceano. Con un pezzetto di cuore rimasto nel bassanese.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: