Fip In primo piano Serie B

Festa Max Giugni, mister 2000: “basket è magia”

Da 35 anni, 61 campionati, 57 tornei Massimiliano Max Giugni è sul parquet. Centinaia e centinaia di giocatori, soprattutto nelle giovanili, allenati a Vicenza e 2000 panchine tonde raggiunte. “La prima partita è stata sabato 2 ottobre 1982, Thiene-Vicenza, annata 1970 – ricorda Giugni – ringrazio tutti, a chi ha creduto in me a soli 17 anni, alle società e ai dirigenti che mi hanno accolto, ai tanti allenatori con cui ho lavorato e condiviso lavoro quotidiano e partite, ai tanti giocatori e alle emozioni che mi hanno regalato facendomi vincere molto”.

Giugni nei suoi ricordi ha anche due pensieri speciali: “Guardo in cielo, un sorriso a Mario Fattori, campione di umanità e a Devid (Righetto, giocatore morto in un incidente d’auto ndr) che dovrebbe essere qui con noi”.

La panchina 2mila l’ha “firmata” la sera del 4 dicembre con i suoi giovani Under 18 impegnati nella sfida al vertice del campionato di Promozione, vinta nel finale contromax giugni Marano grazie ai tre giocatori della serie B aggregati per la prima volta quest’anno e che hanno fatto la differenza (foto a lato con la squadra a fine partita). Lo scenario è stato quello dello storico palaGoldoni, addobbato a festa con striscioni e palloncini.

L’allenatore-scrittore (ha pubblicato anche cinque romanzi gialli) immortala così il traguardo raggiunto: “Sono un privilegiato, innamorato della pallacanestro da sempre e, insegnandola, sempre persuaso della sua magia. La magia di un pallone che volando fino ad unire le sue righe sembra sorridere tentando di centrare il canestro“.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: