In primo piano Serie B

Rigon e Gianesini, i giovani spariti dalle rotazioni di Oldoini. In lista compare Costalonga… da 204 cm, ma Oboe è lontano

Pur di non concedergli una chance, dopo l’infortunio di Luca Pedrazzani, la Tramarossa è subito ricorsa al mercato per acquistare un altro senior da piazzare sotto i tabelloni, Simone Aromando. E così l’under Piergiacomo Rigon, prodotto del vivaio biancorosso, è rimasto il quarto lungo della squadra, come aveva comunicato in modo ufficiale la Pallacanestro Vicenza in estate.

Sotto la guida di coach Marco Venezia il campo da gioco Rigon lo calcò, anche se pochino, per quasi tutte le partite: una discreta esperienza in un campionato di buon livello come la serie B. Poi però con l’arrivo di Massimiliano Oldoini in panca, al legno Jack ci è rimasto incollato. Il 18enne vicentino è rimasto fuori dalle rotazioni, nonostante continui ad esserci regolarmente negli allenamenti della prima squadra e in panchina durante i match.

Roster nel quale è comparso Andrea Costalonga, il più alto della squadra (Corral è 203 cm) con i suoi 2 metri e 4, un altro 18enne che gioca con l’Under 20 di Bortoli; mentre Pietro Sequani, il cui ingresso in prima squadra era stato annunciato anche per lui con tanto di comunicato, è l’unico che risulta senza numero di maglia.

Poi c’è un altro under della Rossa di cui si sono già perse le tracce nell’ultima sfida con Bernareggio: Tommaso Gianesini, guardia che non ha mai trovato minuti in campo con l’ex tecnico Venezia, sembrava aver trovato spazio con Oldoini.

Il classe 2002 partito dal vivaio d’eccellenza dell’Oxygen Bassano a pochi km dal capoluogo e che tanta invidia fa (Filoni in una recente partita ad esempio protagonista in A2 in diretta tv), durante il periodo d’infortunio di Cernivani ebbe anche l’occasione di partire titolare nel derby interno contro la SanVe, dove sfoggiò una solida prestazione da 9 punti. Da quella magica serata, però, gli sono stati concessi sempre meno minuti, fino zero dell’ultima gara, con il rientro di Cernivani e il nuovo arrivo di Valerio Costa.

In un campionato dove Vicenza ha dimostrato gran poco e ormai pare compromesso vista la classifica, non varrebbe forse la pena rischiare con i giovani qualcosa in più? Anche se finora in otto anni dalla sua rinascita il settore giovanile della Rossa è riuscito a produrre solo un giocatore di buon livello, Francesco Oboe, passato però anche per le giovanili di Verona, e che ora sta disputando una stagione da 20 minuti di media con 6 punti e 2 assist a partita. Sempre in serie B, ma nel girone C a Faenza.

Lontano da Vicenza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: