In primo piano Serie B

Tonfo Tramarossa, le pagelle. Con un migliore

Valsesia se l’è meritata in pieno: palla che gira splendidamente in attacco e difesa alla morte. La Tramarossa Vicenza aveva illuso tanti nella prima sfida, ma si è dimostrata squadra fragile, nonostante il fattore campo a favore, e incapace di alzare l’asticella per regalarsi dei playoff da protagonista. La stagione finisce con l’amaro in bocca. Ecco le pagelle della partita di stasera.

U. Campiello, 6,5: il capitano prova a dare la carica e fa sentire la sua presenza, in attacco e in difesa, anche con i tre lunghi in campo: purtroppo i 13 minuti che rimane sul parquet sono troppo pochi.

Demartini, 5: l’unico sussulto è un coast to coast con fallo nel momento in cui la squadra iniziava a sprofondare.

A. Campiello, 4,5: la difesa ospite gli riserva maggiore attenzione, ma pare abulico e non riesce mai ad incidere.

Svoboda, 6: praticamente rimane sempre in campo, nonostante gli acciacchi alla schiena, ed è l’unico in maglia biancorossa a trovare la via del canestro con efficacia, ma accentra ancora troppo il gioco e nel secondo tempo raffredda la mano.

Corral, 6: la sua doppia doppia di punti e rimbalzi la porta a casa, con un paio anche di pregevoli stoppate: prova a metterci il massimo impegno, ma nel complesso si fa ancora superare nettamente nella sfida sotto i tabelloni.

Montanari, 5,5: le 5 palle perse pesano nell’economia della partita, qualche consueto sussulto dai 6,25 e a rimbalzo ma niente di più.

Contrino, 6: dopo la grande prestazione in gara 2, entra di nuovo sul finire del primo tempo: ma al primo evidente errore in difesa il coach lo tira fuori dal parquet. Nel garbage time finale si regala una tripla davanti al suo pubblico.

Kekovic, 5: minuti in campo stavolta ne ha di più, ma fatica e offre un’altra prestazione incolore

Silvestrucci, 4,5: dimostra la sua inesperienza nei playoff, dove gli accorgimenti tattici tra partite ravvicinate fanno la differenza: la sua squadra viene imbrigliata dalla accorta difesa piemontese, e non trova mai una soluzione per limitare le bocche di fuoco avversarie dalla lunga distanza.

Il migliore: il gruppo ultras.

Per la “partita dell’anno” il pubblico ha regalato un colpo d’occhio più consono sugli spalti, ma stasera i migliori sono stati senza dubbio i ragazzi “in curva” che hanno tifato con cori e rumori dal primo all’ultimo minuto, anche quando la squadra stava sprofondando. Sono arrivati, però, solo per l’ultima partita…

Il tabellino:

Tramarossa Vicenza – Gessi Valsesia Borgosesia 60-76 (17-12, 13-18, 14-15, 16-31)

Tramarossa Vicenza: Ariel Svoboda 15 (1/3, 4/12), Diego Corral 13 (5/10, 1/3), Umberto Campiello 9 (3/5, 1/2), Pietro Montanari 8 (1/1, 2/6), Andrea Campiello 5 (1/6, 0/1), Daniele Demartini 4 (1/4, 0/4), Lazar Kekovic 3 (0/1, 1/3), Luca Contrino 3 (0/0, 1/1), Piergiacomo Rigon 0 (0/0, 0/0), Alberto Elio 0 (0/0, 0/0), Matteo Mezzalira 0 (0/0, 0/0), Eros Chinellato 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 11 – Rimbalzi: 35 9 + 26 (Diego Corral 10) – Assist: 16 (Ariel Svoboda 6)

Gessi Valsesia Borgosesia: Mirko Gloria 27 (10/14, 0/0), Nicolò Gatti 17 (4/9, 2/6), Guglielmo Sodero 12 (2/5, 2/6), Mattia Magrini 12 (0/2, 1/8), Renato Quartuccio 6 (0/1, 2/3), Dario Farabegoli2 (1/1, 0/0), Kamaldine Ouro-bagna 0 (0/1, 0/1), Simone Di diomede 0 (0/0, 0/0), Cristian Bertotti 0 (0/0, 0/0), Alessandro Vercelli 0 (0/0, 0/0), Carlo Robino 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 21 / 28 – Rimbalzi: 36 8 + 28 (Nicolò Gatti 9) – Assist: 16 (Renato Quartuccio 5)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: