A2 donne In primo piano Minors

Grande Storia, Mini Basket

Vi avevamo già raccontato dei risultati deludenti del settore giovanile della As Vicenza, in rapporto anche allo stato di salute della storica società cittadina, oggi targata VelcoFin. I risultati presi in esame erano quelli delle due maggiori categorie di cestiste, ma anche alla base la situazione è insolita. Alla riunione dell’11 dicembre scorso al Comitato Fip di Vicenza non è stata iscritta nessuna squadra ai vari trofei Minibasket, Esordienti, Gazzelle, Libellule e Paperine. Un peccato, vista anche la carenza di squadre nel settore femminile.

Il motivo? La società che fa ancora riferimento all’anziano presidente Concato per l’attività di reclutamento di mini cestiste fa affidamento a due altri centri, prettamente maschili: il Minibasket Vicenza e lo Sporteam. Quest’ultimo, per protesta con le politiche della Fip, non partecipa con le sue squadre ai campionati organizzati dalla federazione, puntando più sull’aspetto ludico-educativo e tornei organizzati in proprio.

Due centri minibasket che lavorano da anni con soddisfazioni a Vicenza. Riusciranno a fermare il calo sistematico di bambine che si avvicinano al mondo della palla a spicchi, facendo ripartire la storia di successi (nella foto la Zolu del 1983) del basket femminile in città?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: