Minors

Arzignano, coach Venezia: “cos’è il bel gioco?”

C gold. Dopo la sofferta vittoria all’overtime contro il Montebelluna, i ragazzi di coach Venezia continuano nella ricerca di un’identità di squadra e la direzione sembra essere ormai quella giusta. Sabato sera, nella quinta di campionato, i griffons andranno in trasferta a Codroipo. Ma facciamo un passo indietro e torniamo a domenica scorsa: “A noi serviva come il pane la vittoria di domenica, sofferta ma voluta. Un ottimo lavoro di squadra. Non penso abbiamo rubato nulla: è stata una partita strana, ma io ormai ho cominciato a rinunciare a qualificare cos’è il bel gioco o la bella partita. I ragazzi hanno dato l’anima, a livello statistico il dato complessivo di valutazione che sintetizza le cose positive, al netto di quelle negative, è stato a nostro favore anche ieri. Diciamo che adesso bisogna continuare a ricercare una nostra identità dando una mano a chi è più indietro fisicamente. Ma lo faremo un passo alla volta. Anche perché è un campionato durissimo e per capirlo basta una riflessione veloce su queste due domande: vogliamo salvarci? ok…quali possono essere le 4 squadre dietro? vogliamo andare ai play off? ok…elenchiamone 8 che restano fuori…posso assicurare che non sia così facile rispondere conoscendo un po’ il campionato”.

Venendo alla prossima sfida in trasferta, come si profilano gli sfidanti dei griffons? “Codroipo è una squadra ostica – dice Venezia – i ragazzi tengono punteggi bassissimi grazie a difese arcigne e fisiche soprattutto in casa. Vantano ottimi esterni come Maghet, Nobile e l’esperto Infanti. Sotto canestro troveremo lunghi mobili e presenti che possono continuamente cambiare sui blocchi come Gaspardo Mozzi e Trevisan, inceppando tanti sincronismi offensivi”.

Per tutti i tifosi gialloblu, palla a due alle ore 18.30 presso il Palazzetto dello Sport in via Circonvallazione Sud 23 a Codroipo (Udine).

(da Garcia Moreno Basket)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: