Rassegna Baskettara

L’ex (meteora) del Lanerossi Andrea Petagna e il videomessaggio ricevuto dall’ex star Nba Dennis Rodman

Il videomessaggio ha spopolato sul web: c’è una piattaforma a pagamento che permette di acquistare video di celebrità. Il dubbio: Andrea è un nome femminile in inglese e Rodman si rivolge a Petagna con «honey» e gli parla della figlia calciatrice

di Simona Marchetti dal Corriere della Sera

Com’era facilmente prevedibile, il videomessaggio di saluto mandato da Dennis Rodman ad Andrea Petagna ha spopolato sulla pagina Instagram di quest’ultimo, dove ha ottenuto oltre 200.000 visualizzazioni e centinaia di commenti.

E pazienza se poi è emerso che il filmato in questione sarebbe in realtà stato pagato da qualcuno (probabilmente dagli amici dell’attaccante della Spal) attraverso la piattaforma Cameo.com che, previo appunto pagamento di una determinata cifra (nel caso di Rodman, 600 dollari, pari a 552 euro), permette di richiedere un video a una celebrità per ricevere auguri di compleanno o messaggi di varia natura. A suffragare l’ipotesi del video a pagamento, due particolari: nella clip di 30 secondi l’ex stella dei Chicago Bulls fa un esplicito riferimento proprio agli amici del calciatore di proprietà del Napoli («Tutti i tuoi amici ti vogliono bene», dice infatti Rodman) ed è pure vestito come nei video promozionali che ci sono sulla sua pagina (https://www.cameo.com/dennisrodman). «Andrea, non è pazzesco? Dennis Rodman ti sta chiamando», esordisce nel video messaggio l’ex campione NBA, che poi continua citando il soprannome di Petagna e chiedendogli che cosa significhi («Andrea, il «bulldozer». Ma cosa significa questo soprannome? Che fai tanti gol?»).

Per la verità ad un certo punto Rodman sembra pensare che Petagna sia una donna (nel mondo anglosassone il nome Andrea è soprattutto femminile), perché lo chiama «honey» (ovvero, «dolcezza»), prima di parlargli della figlia Trinity, provetta calciatrice (è già nel giro della Nazionale statunitense giovanile, con cui farà i Mondiali Under 20). «Cercala! – è il consiglio che la leggenda del basket dà a Petagna –. Magari un giorno la incontrerai e mi manderai un messaggio per dirmi: “Dennis, sai cosa? Avevi ragione, è brava come me. Anche lei è un bulldozer! È una Rodman”. Tutti i tuoi amici ti vogliono bene Andrea. Rispetto, rispetto, rispetto. Continua così».

Accanto ai ringraziamenti social di Petagna per il videomessaggio ricevuto («Grazie @dennisrodman, sai quanto sono tuo fan. Spero di incontrarti presto, @trinity_rodman»), è poi arrivata (sempre via Instagram) anche la videorisposta della Spal alla domanda di Rodman sulla spiegazione del suo soprannome, con una compilation degli ultimi gol dell’attaccante.

«Siamo felici di rispondere alla tua domanda su Petagna, Dennis».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: