Rassegna Baskettara

Il cielo è “bianco-Rosso” sopra Vicenza (e Bassano…)

(il Vicenza Calcio di nuovo ai massimi livelli influirà anche su tutto il panorama sportivo vicentino)

di Edoardo Andrein da VicenzaPiuSport.com

Alla fine si è deciso, sulla spinta dei tifosi e di tutto il territorio vicentino. Ora è certo l’interesse di Renzo Rosso, l’11/o uomo più ricco d’Italia (con oltre tre miliardi di euro di patrimonio) per il Vicenza Calcio. Stamattina in città per le vie del centro la notizia ha fatto fragore e si respirava aria di soddisfazione anche tra i non appassionati di sport. Il nome del patron Diesel è tra i più conosciuti ed ha acceso già sogni di gloria calcistici. Dopo aver smentito sulla tv nazionale l’interessamento per motivi di regolamento, Rosso ha deciso di presentare un’offerta al tribunale di Vicenza, al di fuori dal bando pubblico, con l’intento di creare un’ “alleanza Vicenza-Bassano”, come gli piace definirla, per un’unica società che giocherà al Menti e indosserà la maglia biancorossa (con richiami al giallo del Bassano).

La decisione l’ha ufficializzata in un’intervista rilasciata al direttore de Il Giornale di Vicenza che con la ben informata Alberta Mantovani circa un mese fa aveva già anticipato l’interessamento. Ora, dopo le due aste al tribunale deserte, l’imprenditore bassanese della moda con la sua “discesa in campo” diventa quel “salvatore della patria” biancorossa tanto atteso: un’operazione che per metodo e tempistica conferma le sue eccezionali doti di marketing.

Una mossa, a pochi giorni dallo spareggio playout, che rinvigorisce anche la squadra e l’ambiente, già sollevato negli ultimi giorni dal ritorno di mister Nicola Zanini in panchina, dall’annuncio della fine totale del silenzio stampa e soprattutto dalla nuova avversaria nella sfida per non retrocedere, il Santarcangelo, in seguito alla penalizzazione inflitta dalla federazione.

È vero che, come ha dichiarato Rosso, si giocherebbe comunque col titolo sportivo del Bassano, almeno la C quindi, ma non retrocedere consentirebbe una nuova vita che non cancelli la storia professionistica autonoma del Lane.

Sì, decisamente il cielo è tornato a splendere sopra Vicenza, di “bianco-Rosso”.

Sperando che ai bassanesi non venga il giallo, della bile campanilistica…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: