A1 donne In primo piano

Mistero abbonati, un “omaggio” al Famila Schio

Accadono cose inspiegabili. O forse sì. Accade che a una semplice domanda, per e-mail non arrivi nessuna risposta per settimane e che poi rivolta di persona, arrivi una risposta, in tono scortese, che lascia a bocca aperta. Che poi non è una risposta, ma un’altra domanda: “Perchè volete saperli?“. “Per informare“, la semplice risposta. “Non ce li ha chiesti mai nessuno“, la replica. C’è sempre una prima volta, ma ad oggi ancora nessun dato è stato fornito, come promesso, a differenza della Tramarossa Vicenza, serie B maschile, il cui ufficio stampa prontamente ce li ha comunicati.

Dovrebbe essere un orgoglio per una società di serie A1 donne, modello di virtuosità per quanto riguarda comunicazione e pubblico, far conoscere il numero dei suoi abbonati e i risultati della campagna abbonamenti lanciata oltre un mese fa. Alla mente, invece, tornano le parole che ci confidò un componente della società scledense un paio di anni fa, in seguito ai nostri complimenti per il sempre folto pubblico arancione: “Gran parte degli spettatori sono con il biglietto omaggio“.

Parole che dopo questa sorprendente vicenda sugli abbonati, ora hanno più di qualche fondamento. Un “omaggio” allora lo chiediamo per i nostri lettori e tutti gli appassionati del mondo cestistico: che il Famila Schio renda noti i dati, non solo degli abbonati, ma anche degli ingressi omaggio. Per esempio quanti tra i 1800 spettatori dell’ultima in Eurolega, secondo quanto riportato dal quotidiano locale, con un calcolo approssimativo all’eccesso, ma di molto, avendoli appurati con i nostri occhi.

A meno che gli abbonati non siano rimasti a casa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: