In primo piano Serie B

Le 5 domande per Lino Mascellaro. Senza risposta

L’intervista al direttore sportivo della Pallacanestro Vicenza, Lino Mascellaro, l’abbiamo chiesta ufficialmente oltre un mese fa, prima dell’inizio del campionato, ricevendo un diniego per i troppi impegni del momento. Nelle settimane scorse abbiamo riformulato la richiesta, non ricevendo questa volta risposta, se non attraverso i spiacevoli fatti che sono seguiti. Oggi sul quotidiano locale è uscita una sua intervista: allora non può che sorgere il dubbio sull’intenzione, legittima, di favorire altri media. Le domande che all’epoca della nostra prima richiesta volevamo porre erano dello stesso tenore di quelle pubblicate sul giornale. La stagione, però, è entrata nel vivo e allora vi pubblichiamo altre cinque domande, più in profondità, a Mascellaro.

1- è vero che il coach Marco Silvestrucci lei non lo avrebbe voluto confermare la scorsa estate e ancora oggi è molto scettico sulle sue capacità di guidare la Tramarossa?

2- è vero che un giocatore importante della squadra, tramite il suo procuratore, si è lamentato di essere arrivato “in un posto di merda” e la società, se un’altra squadra si facesse avanti pagando il parametro nazionale, lo lascerebbe libero di andarsene?

3- è vero che ci sono difficoltà per coprire i costi di questa stagione?

4- è vero che per fare il mercato e comporre le rose delle squadre in questi anni si è sempre affidato alle indicazioni dei principali procuratori nazionali?

5- è vero che per il suo rientro, dopo l’addio della stagione scorsa, ha alzato il prezzo del suo compenso, percependo ora all’incirca duemila euro al mese?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: